Moderni rigattieri: idea eco-sostenibile e risparmiosa

agosto 27, 2013 at 12:14 pm

Sarà il gusto del vintage? Sarà l’arte del risparmio tanto cara ai nostri nonni, il fatto è che il settore dell’usato è in crescita.

Il mercato dell’usato in Lombardia registra un segno positivo del 5,7% tra il 2012 e il 2013.

Le province che hanno registrato la crescita maggiore sono Lodi +75%, Monza e Brianza +31,3% e Bergamo +19%.

Brescia segna un +11,8% ed è tra le prime 10 province italiane per numero di imprese. Stabile Milano che mantiene attive le sue 240 imprese del settore.

Di tradizione anglosassone ormai è una prassi consolidata anche in Italia dove nel settore operano 3.283 esercizi commerciali comprendente i settori più diversi.

Le regioni più attive? Lombardia, Lazio e Toscana.

In Lombardia si annoverano 517 imprese attive che rappresentano il 15,7% del totale nazionale, nel Lazio 430 imprese, 13,1% del totale nazionale, e in Toscana 386 imprese, 11,8% del totale nazionale.

Alcuni mercati dell’usato sono una realtà ben radicata nella tradizione milanese e sono momenti costanti di incontro per milanesi e non alla ricerca di curiosità d’altri tempi.

La più antica è la Fiera di Senigallia che si svolge a Milano ogni sabato lungo le rive della Darsena. Affonda le sue origine negli anni venti quando i barconi ormeggiati in Darsena, esenti da dazi, rappresentavano un’ottima opportunità commerciale generando attese e aspettative al punto che i milanesi dell’epoca erano soliti paragonare la Fiera settimanale di Milano e quella che si svolge annualmente nell’omonima città delle Marche: da qui trae il suo curioso nome.

L’ultima domenica d’ogni mese ha luogo il mercato del naviglio Grande, dove si ritrova un nutrito numero di commercianti offrendo ai visitatori una vasta scelta di oggetti d’antiquariato e modernariato.

Sul territorio nazionale i settori più rappresentativi sono: mobili usati e oggetti di antiquariato con 1.738 imprese attive, indumenti e altri oggetti usati 980 imprese e libri 251 imprese.

Ogni Regione ha la sua peculiarità: Basilicata, Lazio e Sardegna dove spiccano le attività nel settore del mobile usato e d’antiquariato, Sardegna, Lombardia e Lazio per indumenti e altri oggetti usati, Emilia Romagna e Lazio per libri usati.

Anche il web non assiste passivamente al fenomeno, sono diversi i siti dove poter vendere o acquistare ciò che serve o ciò che si sta cercando da anni, ma che è stato impossibile “intercettare” in altro modo.

E’ il caso di dire: oggetto vecchio, vita nuova!