Ad
Fare impresa

Torna e_mob 2020 il 4° Festival nazionale della Mobilità Elettrica

Torna e mob 2020 il 4° Festival nazionale della Mobilità Elettrica, quest’anno in modalità on line  in programma dal 9 all’11 novembre.  Abbiamo chiesto a Camillo Piazza Presidente di e-mob di raccontarci le novità dell’edizione 2020 e ripercorrere i dati salienti delle edizioni precedenti.

Camillo Piazza Presidente e_mob

Cos’è e_mob?

e_mob è un coordinamento di istituzioni, aziende e organizzazioni non-profit attive nel promuovere la mobilità elettrica come strumento per rendere più sostenibile il comparto dei trasporti.

Un coordinamento impegnato a elaborare le soluzioni più efficaci per favorire la transizione verso la tecnologia a batterie e in costante dialogo con tutti gli stakeholder del comparto che ha come fulcro e_mob , l’eMobility Festival di Milano , giunto alla sua quarta edizione.

Promosso da Class Onlus e Cobat , la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi  partecipa  al Comitato Promotore di  e_mob, in  Accordo di collaborazione con Comune di Milano e Regione Lombardia .

Si tratta del più importante evento in Italia legato ai temi della mobilità elettrica dove vengono definite le linee guida da sottoporre agli amministratori nazionali e locali per la definizione delle norme per agevolare la mobilità a zero emissioni.

Nel 2020 e_mob si svilupperà dal 9 all’11 novembre, in modalità completamente digitale.

 

Che ruolo ha avuto e_mob in questi anni?

Tutto ebbe inizio nel maggio 2016 durante la manifestazione “ rEVolution – Electric Drive Days”, dove Enel, Hera, A2A e Class Onlus presentarono al pubblico la Piattaforma di indirizzo strategico per la mobilità elettrica in Italia, che portò successivamente alla creazione di un “tavolo” dedicato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri (il cosiddetto “Tavolo Tiscar”).

Dall’esperienza di quel tavolo e grazie al contributo di un crescente gruppo di soggetti si è formata quella che oggi si può definire la “Comunità di e_mob”, che nel maggio 2017 organizzò al Castello Sforzesco di Milano la prima Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica. In quell’occasione venne presentata la Carta Metropolitana sulla Mobilità Elettrica, promossa dai Comuni di Bologna, Firenze, Milano, Torino e Varese. A oggi più di 130 Comuni sopra i 20.000 abitanti hanno sottoscritto questo documento, dando vita ad un tavolo permanente di amministratori pubblici desiderosi di incentivare la mobilità elettrica sui loro territori.

Nel settembre 2018, sempre a Milano, in Piazza Città di Lombardia, è stata organizzata la 2^ Conferenza nazionale della mobilità elettrica, con la presentazione del Documento unitario di azioni e indirizzi per la mobilità elettrica, pensato per dare attuazione alla Carta Metropolitana e che conteneva due importanti strumenti: la delibera-tipo per i Consigli comunali per l’adesione alla Carta e il parere della comunità di e_mob sugli incentivi all’acquisto di veicoli elettrici e infrastrutture di ricarica private, parere poi inserito nella Legge di Bilancio 2019 licenziata dal Parlamento.

La 3^ Conferenza nazionale del 2019 è stata il più grande avvenimento dedicato esclusivamente alla mobilità elettrica mai organizzato in Italia. Per dare qualche cifra, ha visto la presenza di più di 14.000 visitatori, oltre 2.500  registrati ai convegni, più di 120 relatori, 20 sessioni convegnistiche e 35 tra espositori e sponsor.

In generale, la Comunità di e_mob si impegna per far sentire la sua voce, la sua esperienza e la sua competenza nel dibattito nazionale e nei processi decisionali pubblici sul tema mobilità elettrica.

Torna e mob 2020 il 4° Festival nazionale della Mobilità Elettrica. Quali sono le novità dell’edizione 2020?

Quella del 2020 di e_mob sarà un’edizione che ci piace definire straordinaria, proprio per le molte novità previste. Abbiamo sviluppato una piattaforma informatica per assicurare la visione di tutti gli incontri in diretta streaming . Ma le novità non si fermano qui. Il Comitato Scientifico della manifestazione ha acquisito nuovi membri di prestigio: Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), Rfi (Rete ferroviaria italiana) e Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri). Adesioni capaci di allargare le competenze della community di e_mob e fornire contributi qualificati e autorevoli per un’efficace transizione verso la mobilità a basse emissioni.

Un’altra novità riguarda il coinvolgimento di ragazze e ragazzi, cittadini del futuro che più di tutti dovranno affrontare le conseguenze dei cambiamenti climatici nei decenni a venire. Sono state coinvolte tutte scuole primarie e secondarie di I e II grado dell’area metropolitana di Milano, insieme a numerose altre scuole appartenenti ai Comuni firmatari della Carta della Mobilità Elettrica.

A studenti e studentesse sono dedicate numerose attività didattiche sui temi della mobilità sostenibile, dell’energia rinnovabile, della tutela ambientale e delle risorse naturali. Un plauso particolare va al Comune di Milano per il coordinamento e alla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, da sempre tra i promotori più attivi nell’animare la comunità di e_mob, per l’importante ospitalità.

 

SEGUI IN STREAMING GLI APPUNTAMENTI DI e_mob 2020

Condividi!

Scrivi un commento