Ad
Fare impresa

Le etichettature ambientali di prodotti e servizi

Le etichettature ambientali di prodotti e servizi

In questo periodo di forte mutamento della nostra società , le imprese sono sempre più impegnate a valorizzare sul mercato i loro prodotti e servizi anche sulla base di parametri ambientali: le etichettature ambientali di prodotti e servizi risultano validi strumenti per garantire queste specificità.

Le imprese pubbliche sono inoltre chiamate ad orientare le proprie scelte di acquisto verso quelle imprese che producono prodotti o forniscono servizi maggiormente sostenibili dal punto di vista dell’impatto ambientale.

La differenziazione sul mercato di prodotti e servizi basata sulle loro prestazioni ambientali è, e diventerà , un fattore competitivo sempre più importante.

All’interno del Servizio di Assistenza specialistica in ambito Ambiente ed Economia Circolare , messo a disposizione gratuitamente alle imprese di Milano, Monza Brianza e Lodi dalla Camera di Commercio, il Dott. Fabio Roversi ,già Direttore di importanti Enti di Certificazione, approfondirà le tematiche legate alle etichettature ambientali.

La strategia e la normativa a livello internazionale e nazionale

Fabio Roversi, esperto del settore

A livello internazionale le Linee guida OCSE hanno dato un forte impulso a questo orientamento assieme all’Agenda 2030 dell’ONU per lo sviluppo sostenibile.

La Commissione Europea ha promulgato la Direttiva 2014/24/EU individuando negli appalti pubblici uno dei principali strumenti per conseguire una “crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva”.

In Italia si è recepito questa Direttiva Europea e si è modificato di conseguenza il Codice degli Appalti (D.Lgs 50/2016) dotando il nostro paese di un Piano d’Azione Nazionale (PAN GPP) con i seguenti obiettivi strategici:

 

 

1) efficienza e risparmio nell’uso delle risorse (in particolare di energia riducendo le emissioni di CO2)

2) riduzione dell’uso di sostanze pericolose

3) riduzione quantitativa dei rifiuti prodotti

 

Come testimoniare che un prodotto o un servizio sia stato pensato , prodotto o fornito in linea con questi principi?

Le etichettature ambientali risultano essere dei validi strumenti per garantire queste specificità.

Il contesto delle etichettature ambientali è però abbastanza articolato.

Per fare un po’ di chiarezza in questo ambito sono state emesse delle norme internazionali ( norme ISO ) che aiutano a capire meglio le valenze delle varie etichettature. Si aiutano quindi i consumatori e gli utilizzatori ad orientarsi verso i prodotti più rispettosi della salvaguardia dell’ambiente.

 

Gli argomenti trattati

  • Le norme ISO della serie 14020
  • Le etichettature di tipo I ( norma ISO 14024)
  • Le etichettature di tipo II (norma ISO 14021)
  • Le etichettature di tipo III (norma ISO 14025)
  • Esempi di etichettature

 

Vuoi saperne di più?

Giovedì 12 Novembre dalle ore 10 alle ore 11,30 c’è il webinar dedicato.

Puoi approfondire gli argomenti trattati e poi scegliere quale sia il tipo di etichettatura più idoneo a differenziare i tuoi prodotti /servizi sul mercato, facendo leva sulla loro capacità di salvaguardare l’ambiente rispettando leggi , norme e regolamenti nazionali e internazionali

ISCRIVITI

 

Condividi!

Scrivi un commento