Startup da mangiare

febbraio 6, 2013 at 5:28 pm

Proprio oggi all’Urban Centre di Milano è stato presentato un interessante progetto che si muove nell’ambito della realtà imprenditoriale del settore agroalimentare e delle scienze della vita. Alimenta2Talent si basa sull’attività di Alimenta, incubatore gestito dal Parco Tecnologico Padano rivolto alle imprese innovative che ha come obiettivo la multidisciplinarietà e la valorizzazione dei team misti formati da talenti (italiani e non) provenienti dall’estero e giovani italiani.

Un po’ per il ritorno ai piaceri genuini della vita, un po’ per il dilagare di una tavola sana ed ecosostenibile, il settore alimentare sta attraversando un periodo vivace e creativo. Il fenomeno è senza dubbio di costume ma è anche e soprattutto di responsabilità sociale e innovazione. Molte della tante iniziative nate recentemente, infatti, si inseriscono nell’ottica della filosofia portante di Expo 2015 Nutrire il pianeta. Energia per la vita.
Ai tavoli tematici dedicati all’argomento partecipano alcune startup significative di questo panorama: come Ortid’azienda, associazione che coniuga il pollice verde alla dimensione social, come web4food, un’associazione che fornisce agli operatori del mercato agroalimentare un originale strumento interattivo di promozione dei loro prodotti, o come Cortilia, mercato agricolo online paladino della filiera corta.

E per rimanere in tema Expo, il Future Food District, ovvero il Supermercato del Futuro che verrà lanciato nell’Esposizione, ha trovato il suo Food Distribuition Partner: sarà Coop a collaborare alla progettazione. Tra le novità in cantiere sono previsti display che tracciano la provenienza dei prodotti, acquisti tramite videowall, carrelli speciali realizzati in materiali riciclati e riciclabili che, tramite un sistema di tracciabilità potranno comportare attività di promozione in base alle aree visitate.

L’elenco è lungo e l’offerta sempre più ricca. In questi giorni tra l’altro c’è un’opportunità in più per chi volesse incrementare la lista con un’idea di business legata all’agroalimentare, ma non solo: il 28 gennaio è stata lanciata Speed Me Up, officina delle idee innovative di Milano. C’è tempo fino al 29 marzo per accedere al bando.